come aiutarci

Modalità per sostenerci:

♦ Bonifico bancario

Bonifico bancario su Banco BPM s.p.a.intestato a: “Fondazione Giovanni Paolo II per il dialogo, la cooperazione e lo sviluppo”, causale del versamento: “Asilo Don Puglisi” (ricorda di inserire anche  il tuo indirizzo nel campo causale), coordinate bancarie (IBAN):

IT 84 U 05034 03259 0000 0016 0407

♦ Bollettino postale

conto corrente postale n. 95695854 intestato a: “Fondazione Giovanni Paolo II per il dialogo, la cooperazione e lo sviluppo”, causale del versamento: “Asilo Don Puglisi”


Per i sostenitori istituzionali scrivere a: Marco Italiano
Responsabile Pubbliche relazioni della Fondazione Giovanni Paolo II onlus


Facendo una donazione hai diritto alle agevolazioni fiscali previste dalla legge.

Detraibilità / Deducibilità delle donazioni

È possibile scegliere se dedurre o detrarre l’importo delle donazioni fatte per questo progetto.

♦ Per le persone fisiche ci sono tre possibilità:

• In base all’art. 15, comma 1.1 del DPR n. 917/1986 si può scegliere di detrarre dall’imposta lorda il 26% delle erogazioni in denaro fino ad un importo massimo di 30.000 euro.

• In base alla normativa all’art. 10, comma 1, lett. g del D.P.R. n. 917/86 si può scegliere di dedurre dal proprio reddito i contributi, le donazioni e le oblazioni per un importo non superiore al 2% del reddito complessivo dichiarato.

• In base all’art. 14 del D.L. n. 35/2005 convertito con Legge n. 80/2005 si possono dedurre dal proprio reddito le liberalità, in denaro ed in natura, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui.

♦ Per le imprese ci sono due possibilità:

• In base all’art. 100, comma 2, lett. h del D.P.R. n. 917/86 è possibile dedurre le erogazioni liberali in denaro per un importo non superiore a 30.000,00 euro o al 2% del reddito d’impresa annuo dichiarato.

• In base all’art. 14 del D.L. n. 35/2005 conv. con L. n. 80/2005 si possono dedurre dal proprio reddito le liberalità, in denaro ed in natura, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui.


Ti ricordiamo che:

• l’intestatario della ricevuta fiscale è la sola persona che può beneficiare della detrazione/deduzione fiscale

• le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra di loro

• è preferibile rivolgersi al proprio consulente di fiducia per scegliere la formula più adatta alle proprie esigenze

• è opportuno conservare la ricevuta, postale o bancaria, della tua donazione. Per le donazioni tramite domiciliazione bancaria o postale, carta di credito, bonifico e assegno l’estratto conto ha valore di ricevuta