il modello gestionale ed educativo

Il Centro di Accoglienza Padre Nostro ha un’esperienza pluriennale nella realizzazione di servizi per la prima infanzia nel quartiere Brancaccio, dal momento che gestisce servizi di spazio-gioco rivolti a minori di età compresa tra 18 e 36 mesi da 14 anni. Tale esperienza si è sempre connotata per l’attenzione alle esperienze che sul territorio nazionale si sono contraddistinte per qualità, efficienza ed efficacia.

Il buon funzionamento di tale aspetto del sistema di welfare in Emilia Romagna rappresenta un’eccellenza non solo nel panorama italiano ed esempio di un sistema dei servizi capace di dare risposte adeguate alla domanda sociale, di adeguarsi alle profonde evoluzioni e alle complesse sfide sociali e demografiche e di rispondere alle rinnovate esigenze delle famiglie.

Il modello cui l’asilo nido di Brancaccio si ispira è quello proposto dal Centro Internazionale Loris Malaguzzi di Reggio Emilia, luogo dedicato all’incontro di quanti, in Italia e nel mondo, intendono innovare educazione e cultura, che produce ricerca, innovazione e sperimentazione sui contenuti e sui processi educativi nei diversi ambiti del sapere. Lo sviluppo del Centro Internazionale è promosso insieme da Reggio Children, Fondazione Reggio Children Centro Loris Malaguzzi e dall’Istituzione Scuole e Nidi d’infanzia del Comune di Reggio Emilia.

Reggio Children s.r.l. – Centro Internazionale per la difesa e la promozione dei diritti e delle potenzialità dei bambini e delle bambine – è una società nata nel 1994, su iniziativa di Loris Malaguzzi e sollecitazione di un comitato di cittadini, per gestire gli scambi pedagogici e culturali, già da tempo avviati tra le istituzioni per l’infanzia del Comune di Reggio Emilia e numerosi insegnanti, ricercatori e studiosi di tutto il mondo.

La società ispira le proprie ragioni e finalità ai contenuti e ai valori propri dell’esperienza educativa delle Scuole e dei Nidi d’infanzia del Comune di Reggio Emilia e opera per sperimentare, promuovere e diffondere nel mondo educazione di qualità.

Il riconoscimento internazionale a questa esperienza e la collaborazione con molti Paesi hanno generato un Network Internazionale di rilievo, che oggi conta 32 Paesi.