la situazione territoriale

Il quartiere Brancaccio è un’area periferica della città di Palermo, caratterizzata da disagio multifattoriale, marginalità sociale, povertà economica, culturale, valoriale ed educativa. Nelle famiglie è frequente la difficoltà degli adulti nell’esercitare la funzione genitoriale e il ruolo di mediatori culturali, veicolando valori positivi. Dall’analisi dei bisogni effettuata in circa 25 anni di attività dal Centro di Accoglienza Padre Nostro, fondato dal beato Giuseppe Puglisi, emergono alcune costanti nella storia delle famiglie, in cui i minori sperimentano gravi carenze di cure e opportunità educative, precursori di difficoltà a divenire genitori adeguati e sviluppare forme sane di attaccamento verso i propri figli. Si evidenziano forme di disagio di cui è portatrice un’elevata percentuale dei nuclei familiari del territorio: carenze igieniche, scorrette abitudini alimentari, difficoltà di acquisizione del controllo sfinterico e di carattere psico-motorio. Le famiglie seguite sono composte da almeno 4 persone, più del 50% dei membri ha sperimentato problemi sociali, socio-sanitari e di giustizia, situazione aggravata dalla carenza di servizi per la prima infanzia.

Nell’intera II Circoscrizione del Comune, ove ricade il quartiere Brancaccio, vi è un solo asilo nido comunale, che accoglie i bambini di età compresa tra zero e tre anni non compiuti, e l’estensione del territorio rende estremamente difficile lo spostamento da un quartiere all’altro, se i servizi non sono adeguatamente dislocati.

Le 25 strutture pubbliche cittadine possono accogliere circa 900 minori, corrispondenti a meno del 50% delle richieste delle famiglie, dato aggravato dal fatto che alcuni territori risultano totalmente scoperti e i genitori rinunciano anche a tentare l’accesso ai servizi.

La domanda di servizi rivolti alla prima infanzia è dunque fortemente inevasa. Si consideri, peraltro, che i più recenti dati ISTAT indicano che la popolazione di età tra 0 e 14 anni nel territorio in cui ricade il quartiere Brancaccio è pari al 14,4% del totale e che la II Circoscrizione ha un profilo giovane, con tasso di natalità piuttosto elevato.